Il mio Metodo

Metodo Fiorella Rustici®.

Nel Metodo che porta il suo nome, registrato a livello comunitario, Fiorella Rustici raccoglie i risultati delle sue ricerche, iniziate nel 1978, su come funziona la mente in relazione alla coscienza e alle sue potenzialità spirituali. Una ricerca che continua tuttora per produrre nuove conoscenze che innestino, almeno per chi ne farà uso concreto nella vita, un potenziale evolutivo nella nostra specie animale umana.

Il mancato sviluppo delle potenzialità spirituali della coscienza nella specie animale umana ci ha costretto da tanto tempo ad adattarci all’ambiente per sopravvivere e ci ha fatto accumulare tantissimi conflitti emozionali, che hanno portato progressivamente la nostra specie a utilizzare e potenziare la mente animale inferiore. Questo ha impedito agli esseri umani di sviluppare una coscienza consapevole di come funziona la mente nei suoi significati opposti di esistenza (bene, male, bello, brutto,…), di adattare l’ambiente a se stessi durante la vita e di morire in modo consapevole.

La mente è composta da strati di energia che si trasformano attraverso meccaniche (o meccanismi) di funzionamento uguali per tutti gli individui. L’energia registra se stessa e le sue esperienze man mano che esiste e, da quel momento in poi, le ripete tali e quali continuamente. Questa meccanica mentale la troviamo nell’essere umano sia quando la sua mente cerebrale registra le proprie esperienze, sia quando copia quelle vissute da altri (e già registrate dalla loro mente). In seguito la mente, ogni volta che riconosce nell’ambiente qualcosa di simile all’esperienza registrata o copiata, la fa ripetere automaticamente. La registrazione (o la copia) è la meccanica mentale che, ripetendosi continuamente, crea uno schema mentale automatico e senza coscienza alcuna. Le meccaniche mentali sono alla base di tutto ciò che compone l’esistenza e funzionano per tutti alla stessa maniera. Nel testo Fai funzionare bene la Mente Fiorella Rustici analizza come funziona la mente attraverso la descrizione delle sue meccaniche principali, che intervengono nella nostra vita di ogni giorno e di cui subiamo gli effetti regolarmente se non le conosciamo.

Così accade che, quando per esempio una persona vive una situazione di vita in cui prova paura, questo episodio è registrato dalla sua mente cerebrale (i neuroni) con tutte le emozioni, i pensieri e le immagini che la persona ha sentito e creato in quel momento. A sua insaputa, ogni volta che vive altre esperienze a seguito delle quali si sente insicura o non pronta, ecco che la sua mente le ripresenta il contenuto emozionale di paura, i pensieri e le immagini che ha provato precedentemente, sommandolo al contenuto emotivo del momento presente. Il passato si ripete così in situazioni di vita anche molto diverse con lo stesso contenuto di paura, gli stessi pensieri e le immagini ad essa legati, e la persona riproduce il contenuto della sua mente se la sua coscienza, l’unica in grado di fermare il meccanismo mentale, non è presente e vigile. Quando invece è presente, la coscienza si rende conto che non è naturale rivivere sempre le medesime paure con annessi gli stessi pensieri e immagini, non è normale reagire sempre alla stessa maniera! Quindi comincia a far differenziazione tra se stessa e la sua mente e, con le conoscenze adeguate, può comprendere perché la sua mente oggi ha sviluppato questa paura, pensieri e immagini, che possono anche non appartenere alle sue esperienze.

Il metodo permette alla persona di sviluppare una coscienza individuale attraverso la conoscenza e la comprensione delle meccaniche mentali, che la rafforza fino a renderle possibile il distacco dall’identificazione nei contenuti della mente. La coscienza, infatti, ha la capacità intrinseca di osservare ed essere nel qui e ora, quindi di vivere la realtà della vita senza alterarla e di compiere scelte giuste, etiche e responsabili per sé e per gli altri. La coscienza può crescere nelle sue potenzialità spirituali ed è capace di creare in sé una propria scala positiva dei valori che ha in cima l’amore, l’etica, la responsabilità e la giustizia. Ciò le permette istintivamente di distinguere cosa è giusto da ciò che è sbagliato e di trovare subito soluzioni creative ai problemi, che la fanno stare bene, le alzano l’autostima e la rendono felice. Di conseguenza le persone intorno a lei beneficeranno della sua crescita spirituale attraverso le sue azioni giuste nei loro confronti e della osservzione di un esempio che si può essere e fare qualcosa di diverso rispetto all’usare solo la mente animale inferiore.

Quando la persona non sviluppa o non utilizza le potenzialità della sua coscienza e non crea una sua scala dei valori, ripete come un robot biologico gli schemi mentali con i loro contenuti emozionali, di pensieri e immagini. Nell’incoscienza di se stessa comunica e agisce in maniera inopportuna, non fa quello che è necessario, è incapace di capire le cose, commette errori e azioni scorrette, crea negli altri e in se stessa conflitti emozionali, riempie se stessa e gli altri di pensieri ed emozioni negativi. È arida, vendicativa e si preoccupa solo delle sue esigenze ma senza reale amore per se stessa, gli altri, le altre specie e l’ambiente. Un robot senza coscienza sempre più trasformato dai suoi bassi istinti animali non solo nelle azioni ma anche nei contenuti emozionali, di pensiero e di immagini (cattiveria, invidia, rabbia, odio, voglia di vendetta, maldicenza, conflittualità, …).

Il metodo permette alla persona di vedere e comprendere, con una tecnica efficace e non invasiva, quando subisce gli effetti della mente animale inferiore e del suo contenuto energetico emozionale distruttivo, che tipo di mostruosità energetiche mette in esistenza e i danni che crea sia alle persone a cui questa mostruosità è indirizzata sia a se stessa e all’umanità, dal momento che come specie siamo tutti collegati. Le consente inoltre di migliorare il proprio stato di benessere psicofisico conoscendo quali tipi di energia sia lei, sia gli altri producono nella non apparenza[1] con la mente animale inferiore, di imparare a non subirne gli effetti e di essere quindi più consapevole, con una sua scala dei valori positivi sviluppata grazie alla quale agire per restituire giustizia laddove con le sue azioni, parole, conflitti e atteggiamenti l’ha distrutta in precedenza.

Il metodo permette di conoscere e comprendere come funziona nella vita della persona la mente genetica paterna e materna, ereditata sin dal concepimento. La mente genetica non riguarda solo l’ereditarietà biologica intesa come trasmissione dei caratteri anatomici, fisiologici e patologici, ma anche e soprattutto il contenuto mentale dei genitori e degli avi. La maggior parte delle memorie registrate in questa mente è composta dai vissuti positivi e negativi degli ascendenti già morti e di quelli ancora in vita, quindi le esperienze delle loro vite e le loro morti dove troviamo registrate la positività e la negatività, la loro moralità e spiritualità, le conoscenze, tanti modi di reagire alle situazioni di vita (comprese le guerre e le catastrofi naturali), le paure, i fallimenti, le vittorie, le abilità, i conflitti emozionali vissuti, le azioni scorrette, le mostruosità create, le cose belle fatte, i pensieri buoni e positivi, ecc…

La mente genetica è nascosta nell’inconscio e non si fa scoprire facilmente. E’ subdola perché impone alla mente cerebrale i propri contenuti in base a ciò che la persona sperimenta nel presente. Così, di solito nella totale inconsapevolezza, la persona nutre con la sua energia vitale i neuroni, i quali ricopiano queste memorie genetiche nel suo presente come se fossero esperienze fatte da lei e che poi lei è costretta a ripetere continuamente senza accorgersi di nulla, vivendo vite infelici che non cambiano mai.

Addestrare la coscienza a conoscere la mente genetica è importante. Con il metodo, la persona vede sia i propri ricordi sia i ricordi contenuti nelle memorie degli avi e che sono alla base delle sue paure, dell’incapacità di prendere decisioni, delle problematiche sessuali, di coppia, lavoro e autostima che si ripetono continuamente, dei sensi di colpa, del suo essere presuntuosa o invidiosa, del suo provare rabbia verso un genitore o un figlio. Così facendo può comprendere tutte le volte che nella sua vita del presente ha ripetuto il vissuto genetico e quali conseguenze negative ciò ha comportato nella sua vita: può staccare i collegamenti mentali e trasformare queste energie negative in positive affinché la coscienza ne esca forte e consapevole di come funziona la mente genetica. In effetti, nel guardare i ricordi genetici, la coscienza della persona ha la possibilità di vedere e comprendere non solo la vita degli avi ma anche la loro morte, che cosa una parte della loro anima ha incontrato nelle varie dimensioni della morte e quali effetti questi collegamenti con tali dimensioni hanno comportato nella vita di tutti i giorni della persona.

Il metodo Fiorella Rustici® permette a ognuno di conoscere le parti più brutte e negative in cui la sua coscienza si è identificata vita dopo vita e di scoprire come la mancata conoscenza delle meccaniche mentali della mente animale inferiore e di quella genetica, le quali regolano la vita e la morte, ci hanno portato a essere una specie animale umana molto degradata spiritualmente. Fiorella Rustici ha quindi scelto di far lavorare le persone sulle proprie parti negative, quelle che creano sofferenza e dolore, bruttezza e stupidità, per trasformare queste energie affinché si colleghino sia alle energie positive delle abilità che le persone già hanno, sia alle memorie di quegli avi genetici che a loro volta hanno sviluppato l’energia positiva della coscienza nella loro vita o nella dimensione della morte.

Attraverso la conoscenza e lo studio delle meccaniche mentali il metodo aiuta a rivivere consapevolmente la nostra storia partendo dal primo universo o Mente Universale, passando per il primo Big Bang e la successione delle altre Menti Universali e delle rispettive esplosioni, fino ad arrivare a osservare come funziona oggi la struttura artificiale olografica in cui siamo o crediamo di essere, i suoi mondi, le dimensioni e le diverse razze che ci vivono con caratteristiche energetiche e contenuti anche opposti tra loro, i Creatori di Mondi e le conseguenze delle loro azioni, i controlli esercitati sulle specie come la nostra, la legge del Karma, le vite passate genetiche e non, i corpi paralleli e altro ancora.

Il metodo riunisce tecniche che, utilizzando la conoscenza di come la mente funziona nel realizzare e archiviare la registrazione degli eventi, permettono alla persona interessata di ricordare, senza uso di ipnosi, tali registrazioni e di vedere come esse interagiscono su di lei sia nella realtà apparente sia in quella non apparente della dualità in cui vive. Con la conoscenza e la comprensione di come funziona la mente la coscienza della persona si evolve e, via via che diventa consapevole, sviluppa le sue potenzialità spirituali vivendo sempre più la vita in maniera autonoma.

Il metodo si sviluppa in corsi e stage residenziali, oltre che in percorsi di consapevolezza spirituale individuali e personalizzati. Una prima intervista con Fiorella Rustici sulle esigenze di vita della persona interessata (conflitti, problemi, desideri di conoscenza di sé,…) viene utilizzata per impostare i successivi contenuti dei colloqui di consapevolezza attraverso i quali osservare il funzionamento delle meccaniche mentali che si incontrano nella vita di ogni giorno e il contenuto dei ricordi consci e inconsci, recenti e remoti. Ogni percorso procede per fasi successive, partendo generalmente dalla mente genetica per arrivare a strati mentali più profondi e a contenuti di conoscenza ulteriori.

Nei colloqui di consapevolezza la persona ha la possibilità di vedere in maniera cosciente le immagini e i ricordi della vita presente e del passato degli avi, che la sua mente le propone come risposta a domande specifiche su problemi o situazioni che vuole risolvere. E’ la persona che, guardando i propri ricordi, fa le relazioni con la sua vita presente e comprende come la sua mente ha funzionato in quelle situazioni, trasformando così in energie positive le energie negative contenute nei ricordi e diventando sempre più consapevole. Il metodo permette all’individuo di comprendere le cause dei problemi, delle paure o di altre situazioni difficili senza che qualcun altro gli dica come mai soffre per quelle determinate difficoltà o incapacità. Infatti, nessuno tranne lui può conoscere le sue esperienze realmente per come sono. Questo rende più attiva la coscienza dell’individuo via via che sviluppa una maggiore capacità di fare collegamenti tra i ricordi passati e la sua vita presente.

[1] La non apparenza è costituita da tutto ciò che esiste e si crea, che però gli occhi non permettono di vedere in quanto non ne percepiscono le frequenze vibratorie.

Translate »

In questo sito Web utilizziamo strumenti nostri e di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul vostro dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (technical cookies), per generare report di navigazione (statistics cookies) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (profiling cookies). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore Cookie policy